Coaching

Chi non sa in che porto dirigersi
Non avrà il vento favorevole

(Seneca)

Il coach è colui che ti guida senza muovere il volante ed i pedali. Perché si parla solo oggi di coaching? Di fatto è sempre esistito: come dirigente aziendale ho sempre guidato gruppi alla vittoria personale e aziendale. Ho sempre esercitato le doti dell’allenatore per costruire il team, dare a ciascuno un ruolo, una responsabilità, un obiettivo che coincidesse con quello della squadra.  Oggi, grazie alla tecnologia e al diffondersi dell’economia della conoscenza (di cui io ne sono una piccola parte) molti sono in grado di dotarsi di un coach che la guidi all’obiettivo. Io valuto per prima cosa le necessità del cliente e lavoro inizialmente con lui per scoprire a che punto è e dove vuole arrivare. Successivamente elaboro un piano per farlo avvicinare al suo sogno e inizio ad insegnarli in che modo attuare tale piano, ad assumersi le responsabilità del caso e a crescere di conseguenza sia sul piano personale che professionale.  Un programma individuale di coaching nasce da un test che indirizza ad un piano personalizzato. Gran parte del coaching, dopo il meeting test,  avviene per telefono e per videoconferenza. Il programma di coaching non supera i 12 mesi, oltre i quali il cliente deve ritenersi indipendente nel raggiungimento dei suoi obiettivi ulteriori a quelli già raggiunti durante il coaching.

Hai un obiettivo da raggiungere?
Lasciami la tua email